La forfora sui capelli è da sempre un elemento antiestetico dei capelli con la quale soprattutto gli uomini sono costretti a combattere. La forfora si forma in prossimità del cuoio capelluto rendendola visibile agli occhi di tutti e creando così una situazione di disagio per ogni persona che ne soffre.

A tal proposito dunque si cerca sempre di far luce su questo antagonista estetico per capire con cosa si ha a che fare, ecco perché le domande più ricorrenti quando si parla di forfora sui capelli sono le seguenti: Che cos’è la forfora? Quali sono le cause della comparsa della forfora? o ancora quali sono i rimedi e le cure per la forfora?

Abbiamo così redatto questo articolo affinché possiate trovare qui le risposte alle vostre domande riguardo un problema che affligge tantissime persone, continuate a leggere!


Che cos’è la forfora?

 

La forfora altro non è che la comparsa di piccole scaglie bianche sui capelli o anche denominate desquamazioni del cuoi capelluto, che si trovano dunque in prossimità della radice dei capelli.

Nelle situazioni più gravi di forfora, quest’ultima può comparire lungo tutto il perimetro dei capelli creando nell’individuo che ne soffre una situazione di disagio estetico molto grave da comportarne la sua chiusura al mondo esterno.

A tal proposito è dunque lecito cercare rimedio o se possibile una cura alla forfora sui capelli per evitare che la situazione psicologica del soggetto colpito possa aggravarsi a tal punto.

 

Quali sono le cause della forfora sui capelli?

 

La forfora è da molti considerata soltanto come una semplice desquamazione in prossimità del cuoio capelluto ma la verità non è esattamente questa. Infatti i dermatologi affermano che la forfora sui capelli sia dovuta ad una dermatite seborroica leggera, cioè in grado di provocare la desquamazione ma senza provocare irritazione nella zona colpita.

E’ inoltre da specificare che la dermatite seborroica leggera o acuta che provoca la comparsa della forfora è determinata comunque da un microbico così chiamato Malassezia Furfur, che in base alla sua azione dunque può determinare una reazione infiammatoria acuta o la semplice desquamazione e pertanto causarne così la forfora.

Oltre a quanto suddetto c’è da dire che questo microbico può rimanere latente nel tempo per attivarsi soltanto in determinati periodi della vita, in quanto vi sono dei fattori così detti scatenanti che ne attivano l’azione, questi possono essere agenti ambientali, psicosomatici come per esempio lo stress, eccetera, infatti in periodi di particolare tensione si possono avere degli episodi di comparsa della forfora più acuti accompagnati anche da infiammazione cutanea.


Come riconoscere la forfora secca da quella grassa?

 

La forfora può essenzialmente essere di due tipi, secca o grassa, quindi cerchiamo di capire insieme qual’è il vostro caso specifico in modo tale da poter agire di conseguenza.

La forfora secca è generalmente costituita da scaglie biancastre che scuotendo un po i capelli cade sui vestiti, si tratta dunque di squame non idratate ma secche che si staccano facilmente dai capelli.

Quest’ultima è generalmente determinata dalla pelle secca, e può aggravarsi in inverno o semplicemente con lo stress, vi ricordiamo inoltre che la forfora secca può essere anche derivante da malattie cutanee quali Eczema e Psoriasi.

La forfora grassa invece si presenta giallastra e molto oleosa, è difficile da rimuovere dai capelli in quanto molto appiccicosa, generalmente le scaglie sono caratterizzate da una dimensione molto più grande rispetto alle precedenti. Le cause in questo caso possono essere soltanto due: o la pelle è molto grassa o il soggetto colpito soffre di dermatite seborroica.

 

Quali sono i rimedi e le cure contro la forfora?

 

Ahimè purtroppo non esistono delle cure ufficiali contro la forfora che ne possono provocare la definitiva scomparsa, quindi diffidate da chi cerca di propinarvi delle cure miracolose, tuttavia esistono dei rimedi che possono alleviare il problema estetico della forfora se non addirittura annullarlo per brevi periodi di tempo, in sostanza ciò è possibile con dei prodotti farmacologicamente attivi che posseggono caratteristiche antimicotiche.

Ad ogni modo prestando un po di attenzione alla vostra routine attraverso dei comportamenti mirati potreste alleviare il problema antiestetico della forfora, per esempio lavando la testa soltanto una volta al giorno e con acqua tiepida in quanto l’acqua troppo calda rischia di far seccare la pelle con una conseguente desquamazione della superficie epidermica, premettendo dunque che la stessa cosa avviene lavandola troppo spesso.

Per i soggetti con dermatite seborroica vera e propria ovvero con forfora accompagnata da infiammazione sulla superficie cutanea abbiamo tra l’altro sperimentato che esistono creme a base cortisonica che fanno sparire l’irritazione e la forfora per archi temporali più o meno lunghi tuttavia è nostro dovere informarvi che è contro indicato l’utilizzo di creme a base cortisonica senza l’autorizzazione del proprio medico.


Grazie per essere stati con noi, l’articolo su cos’è la forfora termina qui, se lo avete trovato interessante condividetelo tramite i pulsanti social che trovate di seguito e lasciate un like alla nostra pagina FB per non perdere le news e le tendenze che ogni giorno pubblichiamo per voi, a presto!

CF’s Magazine

 

POTREBBE INTERESSARVI ANCHE:

david beckham, capelli, beauty tips, consigli di bellezza uomo
Taglio Capelli Uomo – 21 Tagli Di Capelli Corti, Rasati Ai Lati E Sfumati
10 Consigli Su Come Prendersi Cura Dei Capelli