convertirse en estilista

Come Diventare Stilista: Consigli Per Entrare Nel Mondo Della Moda

5
(1)

Quando si decide di intraprendere un percorso professionale di un certo tipo, occorre documentarsi in tal senso al fine di non lasciare nulla al caso. Se, per esempio, si vogliono ottenere tutte le informazioni necessarie su come diventare stilista, bisogna lavorare sodo – soprattutto su se stessi – e ritagliarsi quello spazio fondamentale per ottenere gli onori della ribalta. D’altro canto, quello dei fashion designer è un universo immenso caratterizzato da svariate sfaccettature; e spesso, l’innovazione e la voglia di osare sono  quelle carte vincenti su cui puntare per essere riconosciuti ed apprezzati in ogni angolo del globo.

Come diventare stilista: affinare le proprie competenze

Innanzitutto, per diventare uno stilista coi fiocchi vanno sviluppate delle competenze fondamentali come il saper disegnare adottando tecniche classiche, moderne o originali. I massimi esponenti del settore hanno, tra l’altro, un formidabile occhio per i colori e vantano delle notevoli capacità manuali per quanto riguarda taglio e cucito. Se, quindi, si desidera viaggiare su determinati standard qualitativi, vanno presi in considerazione corsi specifici per fare tanta pratica. Perfezionare quella che, a conti fatti, è una vera e propria arte consentirà di intravedere dettagli e sfumature di qualunque aspetto del proprio lavoro. Senza dimenticare, ovviamente, quelle informazioni e quelle esperienze che possono essere ricavate dai pedigree degli stilisti affermati per acquisire un ulteriore marcia in più.

Vivere e lavorare per imparare

Affinare la propria predisposizione verso il mondo della moda prevede delle tappe imprescindibili per una crescita e un’auspicabile affermazione. Iscriversi ad un’accademia permetterà di avere una full immersion sul disegno, i colori, la composizione artistica e quelle peculiarità pratiche che identificano al meglio l’evoluzione di un couturier. Una volta acquisite le basi (e le relative certificazioni, come diplomi e attestati), occorre candidarsi per uno stage o un tirocinio, passaggio determinante per dare una svolta al proprio progetto professionale. Anche perché partire dal basso è uno step fisiologico; e i contatti che si creeranno in quel contesto faranno comprendere come diventare stilista, restando umili ed aspettando la propria occasione, sia un enorme valore aggiunto.

La scelta del campo della moda in cui operare

L’obiettivo preciso verso cui incanalare la propria carriera è la scelta di quel campo della moda in cui ci si vuole specializzare. Come diventare stilista evitando di apparire scontato o con poca personalità? Approfondendo, per l’appunto, l’ambito verso il quale si prova una maggiore affinità. Abbigliamento sportivo, prêt-à-porter, alta moda, tempo libero e molto altro ancora qualificano un settore sconfinato. E anche quando la decisione sarà definitiva non bisognerà abbassare la guardia, poiché ogni campo ha le sue sottocategorie.

Vantaggi e svantaggi della suddetta scelta possono essere orientati persino da una sorta di indagine sul campo. In poche parole, con la giusta dose di realismo si può dare un’occhiata alla realtà circostante e capire le effettive necessità della clientela. Se, per esempio, si vive in una città dove l’età media è molto bassa, non ha senso lanciarsi a capofitto nella produzione di indumenti classici o eccessivamente eleganti.

Come diventare stilista osservando la concorrenza

Guardarsi intorno equivale anche a prendere spunto dalla concorrenza. I tessuti adoperati, le cerniere impiegate, la qualità dei tessuti lavorati e le relative caratteristiche – vestibilità, impermeabilità e via discorrendo. L’ispirazione che ne segue non è sinonimo di copia. Anzi, è una sorta di prosecuzione di un determinato modus operandi infallibile che può proiettare verso le vette del mercato colui (o colei) che è alle prime armi.

Ma come diventare stilista palesando un preciso punto di forza? Ricercando nelle skill, nelle passioni collaterali e negli hobby quegli ingredienti essenziali per recitare un ruolo da protagonista. La sapiente combinazione di tali elementi può condurre a valorizzare la produzione degli accessori oppure dei pantaloni per lo sport e il tempo libero. Chiaramente, è necessario adattarsi anche alle esigenze del mercato; ogni fashion designer che si rispetti segue i trend del momento senza snaturarsi; tuttavia, è importante capire la domanda e convincere il target sviluppando strategie e metodologie incisive.

Autovalutarsi prima di gettarsi nella mischia

Esaminare le proprie conoscenze e le attitudini caratteriali fornisce una lettura piuttosto fedele del proprio futuro all’interno del mondo della moda. Se si è tenaci, non si dà troppo peso alle critiche o alle incertezze e si è pronti a difendere a spada tratta ciò in cui si crede, allora ci sono ottime possibilità di riuscita. E se a ciò si aggiungono delle spiccate doti relazionali e comunicative, legate pure al saper ascoltare il cliente, diventare un modellista di livello sarà un gioco da ragazzi.

Viceversa, se non si sa gestire bene lo stress, si è eccessivamente insicuri e, magari, si vuole restare nell’ombra, a debita distanza dai riflettori e dagli eventi di spicco, allora è consigliabile optare per altro. Ogni essere umano ha tanti interessi nella propria vita; ed è essenziale entrare in pieno contatto con quelle attività che fluiscono in maniera naturale e spontanea evitando qualsivoglia intoppo.

Suggerimenti e consigli su come diventare stilista di successo

La formazione necessaria per essere un fashion designer di successo prevede persino un lato finanziario in cui è richiesta una profonda conoscenza del mondo degli affari e del marketing. Lavorare in un’industria mastodontica come quella della moda mette a contatto con una serie di figure; ed ognuna di essa capaci dona il proprio contributo alla causa. I compratori, i tagliatori tessili, i prototipisti e gli addetti ai campionari sono solo alcune delle mansioni che tengono in piedi un’attività, piccola o grande che sia – Gucci docet.

Inoltre, una panoramica continua e costante della concorrenza e dei clienti anche attraverso le fiere può fornire degli input economici utili a rivedere le proprie operazioni. Investire in un determinato ambito piuttosto che in un altro (in uno specifico periodo dell’anno) potrebbe decretare la svolta del proprio business e il raggiungimento di traguardi un tempo impensabili.

Astuzia e realismo finanziari

Come diventare stilista avendo le spalle ben coperte? Basta tutelarsi da ogni rischio finanziario sottoscrivendo un’assicurazione che copra in ogni circostanza e avvalendosi di persone e professionisti affidabili. In più, va considerato il commercio online, vera e propria istituzione degli attuali flussi commerciali.

CF’s Magazine, La Redazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA 

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating 5 / 5. Vote count: 1

No votes so far! Be the first to rate this post.

As you found this post useful...

Follow us on social media!

We are sorry that this post was not useful for you!

Let us improve this post!

Tell us how we can improve this post?

Rispondi