esercizi con elastici

Esercizi Con Elastici: Esercizi Per Gambe, Braccia, Addominali E Glutei

5
(1)

Ben ritrovati su Corrado Firera’s Magazine! Oggi tratteremo gli esercizi con elastici, un’attività da svolgere a casa o in palestra. Esercizi con elastici total body o per zone specifiche al fine di perfezionare il proprio aspetto fisico.

Mantenersi in forma è una priorità fondamentale per chiunque, uomo o donna che sia. Curare il proprio corpo evitando ogni parvenza di passività allontana eventuali patologie, accresce la propria longevità e migliora sensibilmente l’umore. Fattori apparentemente scontati; tuttavia, le recenti problematiche epidemiologiche hanno fatto capire quanto sia importante preservare il proprio organismo e rafforzarlo affinché un’ingerenza esterna, di qualunque tipo, non possa avere mai la meglio. E a tal proposito, gli esercizi con elastici contribuiscono alla causa con una varietà inimmaginabile capace di rafforzare le zone nevralgiche del proprio corpo. In poche parole, un alleato prezioso per valorizzare la propria attività motoria.

Esercizi con elastici: come sono fatti gli elastici?

Composti da fasce di lattice naturale o materiale ipoallergenico, gli elastici per il fitness hanno uno spessore variabile che può adattarsi ai ritmi sia dei principianti che dei professionisti. Strumenti che, speso e volentieri, vengono impiegati persino per la riabilitazione e per il recupero da un infortunio. La loro reperibilità è elevatissima, tant’è che possibile acquistarli online o nei negozi specializzati in attrezzature sportive. Si trovano in vendita kit di elastici di ogni resistenza, al fine di soddisfare qualsiasi richiesta: per chi deve effettuare gli esercizi con gli elastici per le gambe e per i glutei; e per chi deve fortificare la muscolatura dopo un problema o un intervento delicato.

Elastici: un universo colorato

Per quanto possa sembrare un aspetto ininfluente, i colori degli elastici per l’attività fisica indicano un determinato livello di resistenza. Quindi, i colori più chiari indicano la resistenza minore, mentre i colori rosso, viola e nero sono utilizzati per indicare elastici destinati ai più allenati. Una scala cromatica che va dalle tonalità tenue, come il giallo o il rosa, per poi finire a colorazioni più decise come il rosso e il nero. Gli esercizi con elastici devono, perciò, contemplare questo dettaglio altrimenti si corre il rischio di compromettere ogni proposito di allenamento a regola d’arte.

Tipologie di elastici

Esistono innumerevoli tipologie di elastici per l’esercizio fisico e per le necessità di sportivi, professionisti, principianti e appassionati. Gli elastici a metro sono rulli in versione economica modificabili con un semplice taglio; le fasce con maniglie sono, invece, dei kit con varie fasce di resistenza e un’impugnatura facilitata; gli elastici standard vantano differenti potenze e sono adatte a tutti; quelli in no latex godono di una composizione in materiale ipoallergenico; mentre i loop band hanno dimensioni fisse e vengono impegnati per gambe e glutei. In poche parole, non c’è che l’imbarazzo della scelta: basta solo scegliere con cura e iniziare ad allenarsi come si deve.

Come usarli per gli esercizi con elastici

Usare gli elastici in modo efficace dipende, ovviamente, dal relativo campo di applicazione. In sostanza, hanno un impiego ad hoc per crossfit, allenamenti che puntano al potenziamento, yoga, pilates, percorsi riabilitativi ed esercizi svolti a casa. Dopo aver scelto gli esercizi con elastici da praticare (e la fasce che meglio si adattano alle proprie esigenze), occorre dotarsi di un tappetino per non scivolare ed ammortizzare la rigidità del pavimento.  In questo modo, si tutelano le articolazioni e si ha un margine di movimento ottimale per allenare braccia, pettorali, spalle, gambe, cosce, glutei e addominali. O, meglio ancora, per esercizi con elastici total body.

Esercizi con elastici per braccia e pettorali: tonificare il proprio corpo

esercizi con elastici

Gli esercizi con elastici per pettorali e braccia sono apprezzati sia dagli uomini che dalle donne perché tonificano i bicipiti ed aumentano il volume del busto. Con fasce di media-alta resistenza, le serie da compiere sono: alzate laterali, che rinforzano i muscoli pettorali, ma anche braccia e addominali, da eseguire posizionandosi in modo eretto e facendo passare la fascia sotto i piedi che poi verrà tesa aprendo lateralmente le braccia; rafforzamento bicipiti, prendendo  le estremità dell’elastico e alzando le braccia in alto dritte con gomiti leggermente piegati. Abbassando il braccio e piegando il gomito verso l’esterno, si potenzia il bicipite in modo concreto e lineare.

Gli esercizi per le gambe e il jump squat

esercizi con elastici

Per quanto riguarda gli esercizi con elastici che interessano le gambe, l’attività più efficace è lo squat; che a sua volta, può avere una maggiore incidenza se svolto con una fascia elastica. In piedi con le gambe leggermente divaricate, si fa passare l’elastico sopra le ginocchia; contraendo i glutei e vincendo la resistenza della fascia, si effettuano dei movimenti a scendere e a salire. Lo jump squat, da par suo, è una variante dello squat classico e prevede dei balzi per poi ritornare in posizione iniziale sugli avampiedi. Si può persino alternare tra squat classico e jump squat ottenendo i medesimi benefici.

Esercizi con elastici per addominali: scolpire i muscoli dell’addome

esercizi con elastici

Avere gli addominali scolpiti è il sogno di molte persone. E con le fasce elastiche, è possibile arrivare a tale obiettivo eseguendo delle attività che non si pongono limiti in termini di creatività. Il glute bridge con elastico serve a definire l’intera fascia muscolare addominale, retto e traverso, e i glutei; si effettua alzando il bacino fino ad ottenere un ponte allineato tra ginocchia, cosce e bacino. Il leg raise sit up, invece, potenzia addominali bassi e alti; con l’ausilio di un elastico molto resistente. Sollevando le gambe mentre si è in posizione supina, occorre alzare la schiena e comporre un angolo retto. Per quanto riguarda il plank, un esercizio molto diffuso, occorre tenere le braccia tese con la banda elastica di piatto dietro la parte alta della schiena, incrociata sulla schiena e tenuta dai palmi delle mani.

Rassodare i glutei: un’esigenza maschile e femminile

esercizi con elastici

In merito agli esercizi con elastici per glutei, c’è una modalità che soddisfa appieno questa esigenza maschile e femminile. Il donkey kickback potenzia i glutei con un elastico di media resistenza collocato all’altezza delle ginocchia o con un fascia con impugnatura; assumendo una posizione a quattro zampe, bisogna alzare la gamba tenendola dritta verso l’alto fino a quando la coscia è parallela al suolo. Ripetendo per 10 volte questa sequenza, si otterranno dei glutei sodi e guizzanti. E la propria autostima raggiungerà, finalmente, i livelli sperati tendendo la mano verso la completa autorealizzazione personale.

Quali sono gli esercizi con elastici che preferite di più? Fatecelo sapere commentando qui in fondo e se non l’avete ancora fatto condividete l’articolo. Inoltre rimanete aggiornati con noi lasciando un like alla nostra pagina FB, a presto e buona continuazione su Corrado Firera’s Magazine!

CF’s Magazine, La Redazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA 

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating 5 / 5. Vote count: 1

No votes so far! Be the first to rate this post.

As you found this post useful...

Follow us on social media!

We are sorry that this post was not useful for you!

Let us improve this post!

Tell us how we can improve this post?

Rispondi