vaccin obbligation, demonstrations

Governo Draghi Verso L’Obbligo Del Vaccino | Il No Dei No Vax

5
(2)

Dopo una lunghissima campagna vaccinale avviata con l’allora governo Conte e continuata fin adesso nel migliore dei modi dal governo Draghi i contagi da Covid19 continuano a salire ecco perché stando ai dati del comitato tecnico scientifico si rende necessario imporre l’obbligo vaccinale per tutti, ma i No Vax non ci stanno.

Perché i no vax non vogliono vaccinarsi?

Secondo il pensiero generale che sta alla base dell’ideologia No Vax, il vaccino essendo in fase sperimentale potrebbe presentare degli effetti collaterali gravi o addirittura gravissimi come morte anche se non nell’immediato.

Con numeri alla mano su 60 milioni di dosi vaccinali soltanto 328 persone sono state dichiarate morte a causa del vaccino, pertanto la bassissima percentuale di morti attualmente registrata costringe il governo a seguire su questa strada, essendo i presunti benefici nettamente superiori al caso collaterale fortuito. Qui le statistiche del Sole24Ore.

Certo è che nessuno può sapere se in futuro si potranno registrare delle morti a causa del vaccino con un arco temporale più vasto.

Un altra spiegazione risiede nell’obbligatorietà del vaccino, la maggior parte delle persone vorrebbe semplicemente la libertà primordiale di poter scegliere se vaccinarsi o meno ma non si schiera assolutamente contro il vaccino come spesso viene narrato per strumentalizzare il pensiero No Vax e continuare con la campagna accusatoria.

Il governo può imporre l’obbligo vaccinale?

L’articolo 32 della nostra costituzione recita queste esatte parole: “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti. Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge.”

Dunque da quanto appena letto se ne evince che il governo se lo ritiene opportuno può in ogni caso, (essendo tra l’atro una situazione di rischio per la salute della collettività pubblica), imporre l’obbligo vaccinale a tutti anche se nella fattispecie diventa difficile trovare quelli che saranno i futuri trasgressori.

Il governo rincara la dose e stringe ancora di più sui No Vax per estendere l’obbligo del Green Pass

Dopo 7 lunghi mesi di campagna vaccinale i cittadini non ancora vaccinati risultano essere troppi, più di 20 milioni, ecco perché il governo Draghi con il suo ultimo decreto 73/2021 Covid impone anche se non direttamente i No Vax a vaccinarsi.

Infatti se da un lato non ricorre direttamente all’articolo 32 dall’altro impone ad una grande fetta della popolazione delle limitazioni alla libertà personale per “invogliare” i No Vax ad abbandonare la loro linea perentoria.

Infatti dal 5 Agosto per i No Vax non sarà più possibile andare in palestra, andare al ristorante al chiuso, non potranno entrare ad eventi, concerti, e tanto altro senza esibire il Green Pass, ovvero la certificazione verde attestante di essersi sottoposti alla prima dose vaccinale.

Per viaggiare sarà sempre possibile tramite ausilio di tampone molecolare o antigenico secondo le disposizioni di legge dei paesi dove si vuole entrare.

Il governo verso l’obbligo perentorio del vaccino

Come dicevano il governo Draghi sta adottando delle misure più restrittive anche di limitazione della libertà per i No Vax, e promette a Settembre un nuovo decreto con misure ancora più stringenti fino ad arrivare alla quasi totale esclusione dei non vaccinati alla vita sociale.

Inoltre da Settembre il Green Pass si potrà ottenere solo dopo aver ottenuto due dosi di vaccino anziché una.

I No Vax non ci stanno

Da giorni si susseguono in tutte le città più grandi d’Italia manifestazioni e scioperi dei No Vax per cercare di far cambiare rotta ad un governo che non sembra accennare ad una mossa di pentimento sulla linea politica adottata.

Ciò che è certo che i No Vax non ci stanno, ed anche i cittadini vaccinati si scagliano contro di loro tra polemiche e manifestazioni.

Continuate a seguirci e vi manterremo aggiornati sulla situazione, buona continuazione su Corrado Firera’s Magazine.

CF’s Magazine, La Redazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating 5 / 5. Vote count: 2

No votes so far! Be the first to rate this post.

As you found this post useful...

Follow us on social media!

We are sorry that this post was not useful for you!

Let us improve this post!

Tell us how we can improve this post?

Rispondi