femme pratiquant du yoga

Quale tessuto scegliere in base all’attività sportiva praticata?

0
(0)

L’abbigliamento è un elemento essenziale per lo sportivo. Deve permettergli di praticare la sua attività in sicurezza, senza ostacolare i suoi movimenti, ma anche con un comfort ottimale. Ecco perché è necessario prendersi il tempo di confrontare i diversi modelli proposti, soprattutto per quanto riguarda la loro composizione. La natura e la qualità del tessuto sono infatti punti cruciali che contribuiranno pienamente alle prestazioni dell’atleta. Spiegazioni.

Il punto sui diversi materiali del tessuto sportivo

Ogni tessuto sportivo ha le sue caratteristiche. Si consiglia di studiarle attentamente per optare per quella che risponde perfettamente alle aspettative di uno sportivo. In generale, deve essere comodo, elastico ma anche avere proprietà termiche, soprattutto per gli sport invernali. Queste caratteristiche si trovano in particolare nei tessuti Made in Italy, noti per la loro alta qualità.

Va notato che ci sono due principali famiglie di materiali.

#1 Materiali naturali

Ci sono molti materiali naturali che possono essere utilizzati nella progettazione di abbigliamento sportivo. Possiamo citare in modo non esaustivo:

    • lana, compresa la lana Merino che è più morbida ma anche traspirante, termoregolatrice, resistente all’acqua…;
    • il Tencel (o Lyocell), sicuramente meno conosciuto ma che ha anch’esso molte qualità. È infatti morbido, flessibile e traspirante;
    • la canapa, che è la fibra naturale più antica del mondo. Robusta e durevole, è molto confortevole e fornisce una buona regolazione della temperatura.

#2 Materiali sintetici

Oltre ai materiali naturali, l’abbigliamento sportivo può essere realizzato anche con materiali sintetici, tra cui :

    • poliammide, che permette una traspirazione ottimale grazie alla sua qualità superiore;
    • elastane, molto apprezzato per la sua grande elasticità e la sua resistenza;
    • Supplex, una miscela di poliammide ed elastan, altamente traspirante;
    • Lycra, che offre sia un ottimo supporto ma anche una grande libertà di movimento grazie alle sue virtù elastiche.

#3 Abbigliamento sportivo intelligente

Le innovazioni hanno permesso di sviluppare materiali tecnici di nuova generazione che contribuiscono a migliorare le prestazioni degli atleti.

Questi materiali possono infatti regolare la temperatura corporea, evacuare il calore, eliminare il sudore in eccesso, filtrare i raggi ultravioletti, ridurre l’attrito … Sono anche comodi e morbidi al tatto!

I materiali da scegliere in base alle attività sportive

Ogni attività richiede un materiale d’abbigliamento adatto affinché l’atleta sia in condizioni ottimali, sia in termini di sicurezza che di comfort.

Così, l’elastan rimane raccomandato per gli sport intensivi, come il fitness o la corsa (per i quali è indicata anche la poliammide). Per le attività a basso impatto (yoga, pilates…), è meglio scegliere tessuti naturali e traspiranti, come il cotone, la canapa o il Tencel.

Infine, per gli sport all’aria aperta, è consigliabile optare per un tessuto traspirante che regola la temperatura, come la lana (compresa la Merino) o la poliammide

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

As you found this post useful...

Follow us on social media!

We are sorry that this post was not useful for you!

Let us improve this post!

Tell us how we can improve this post?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.