Hugues-Lallemand

Hugues Lallemand

0
(0)

Dopo aver ricoperto il ruolo di Direttore Generale dell’Agenzia di Sviluppo Economico e Turistico della Valle della Dordogna e aver trascorso 23 anni a capo dell’Agenzia per la Creatività e l’Attrattività del Poitou, Hugues Lallemand è attualmente ideatore e coordinatore di grandi progetti in Francia e all’estero. Un uomo con una carriera eccezionale al servizio dello sviluppo turistico e territoriale, che vi invitiamo a scoprire nel seguito.

Una carriera costellata di incontri

Hugues Lallemand ha conseguito un DESS in gestione di società pubbliche presso Paris IX Dauphine, e un DEA in diritto fiscale e finanza pubblica presso Paris II Panthéon Assas. Dopo la sua formazione accademica, Hugues Lallemand si è messo a completarla con azioni concrete. Uomo di campo, non ha esitato ad andare in missione in Africa centrale per sviluppare progetti per una clinica sanitaria. Si è poi unito al 3° RPIMa come ufficiale paracadutista, dove ha comandato una sezione di marescialli paracadutisti, partecipando all’operazione esterna “Épervier” in Ciad. Un’esperienza che lo ha portato a riflettere sui problemi economici e sociali dei paesi di questa parte del mondo. Dopo l’operazione ciadiana, Hugues Lallemand è partito per gli Stati Uniti, per l’esattezza per Washington DC, dove è entrato in una società specializzata in comunicazione aziendale. Ha scoperto molti concetti, tra cui ProActivity, che possono essere instillati nei team quando sono presi in considerazione e ben gestiti: lasciare loro spazi di autonomia e libertà con un’adesione collettiva alle sfide e agli obiettivi dell’azienda…

hugues-lallemand-acteur-incontournable-du-tourisme
Hugues-Lallemand

Al suo ritorno dagli Stati Uniti, Hugues Lallemand incontra René Monory, appena eletto presidente del Senato. Monory gli chiese di unirsi al suo gabinetto e di partecipare all’avventura di Futuroscope. Ha risposto positivamente, il che gli ha dato l’opportunità di gestire “squadre molto belle”, come le descrive lui stesso. Hugues Lallemand non si sottrae all’idea di una sfida. Uomo delle sfide, si diverte a motivare i team e a guidarli sulla strada della performance e del raggiungimento degli obiettivi. Questo spiega, in parte, la sua eccezionale carriera dedicata allo sviluppo del territorio e del turismo. Una carriera, come avrete capito, costellata di incontri. Dopo René Monory, Hugues Lallemand ha incontrato un certo Jean-Pierre Raffarin…

23 anni a capo dell’Agenzia per la creatività e l’attrattiva del Poitou

Mister Turismo” è il soprannome dato a Hugues Lallemand. Questo soprannome è sufficiente per dare un’idea dello status dell’uomo che ha passato 23 anni a capo dell’Agenzia della creatività e dell’attrattiva del Poitou. Lascia dietro di sé un ottimo curriculum di successi. Dopo l’esperienza con René Monory, incontrò Jean-Pierre Raffarin, un gigante del mondo politico (nelle parole di Hugues Lallemand) che divenne il suo presidente e con il quale Hugues Lallemand realizzò molti bei progetti nel Poitou. Dalla sua esperienza con il signor Raffarin, dice che ha imparato molta metodologia, soprattutto in termini di comunicazione e marketing.

hugues-lallemand-et-thierry-marx
hugues-lallemand-et-thierry-marx

Una realizzazione unica in Francia nella regione del Poitou

Non è chiamato “Mr Turismo” per niente, e capirete presto perché. Grazie al suo incontro con Jean-Pierre Raffarin, Hugues Lallemand diede un nuovo impulso allo sviluppo del turismo nel Poitou, un territorio che all’epoca non era industrializzato e non aveva metropoli. Certo, il Poitou aveva un patrimonio naturale e storico interessante, ma non era l’unico territorio francese ad avere questo tipo di patrimonio. In effetti, la Francia è piena di siti naturali e storici eccezionali che le competono fortemente. La salvezza del Poitou, se così si può dire, era da ricercare in un’organizzazione raggruppata del turismo, a tutti i livelli: offerte di scoperta, alloggio, ristorazione… Un intero progetto territoriale che Hugues Lallemand descrive come appassionante e ricco intellettualmente.

Questo lavoro di partenariato basato su progetti concreti ha dato i suoi frutti. Era essenziale immaginare i concetti, ma anche strutturarli, organizzarli e implementarli sul campo. Hugues Lallemand si è anche impegnato a trovare le donne e gli uomini capaci di portare avanti un progetto di questa portata, di gestirne la realizzazione e di partecipare attivamente al raggiungimento dei suoi ambiziosi obiettivi. Il risultato di questa strategia approfondita è unico in Francia: in appena 25 anni, la regione del Poitou è passata da poche decine di milioni di euro di fatturato turistico a quasi un miliardo di euro!

Specialista in sviluppo turistico… e sviluppo regionale

Oltre al turismo, Hugues Lallemand è un eminente specialista dello sviluppo territoriale, in particolare nelle zone rurali. Una disciplina in cui ci sono pochissimi specialisti in Francia. Il suo lavoro consiste nel fare una diagnosi precisa del potenziale di un territorio, identificando i punti di forza, le debolezze, le minacce e anche le opportunità. Con René Monory, Hugues Lallemand ha avuto l’opportunità di scoprire molti paesi, che non hanno mancato di ispirarlo.

hugues-lallemand-concilie-tourisme-et-environnement
hugues-lallemand-concilie-tourisme-et-environnement

Un fervente difensore della causa ambientale

Per Hugues Lallemand, lo sviluppo del territorio e la protezione dell’ambiente vanno di pari passo. Per lui, i progetti di sviluppo devono nascere nel rispetto della natura e, se necessario, portando più biodiversità. Durante la sua carriera, il signor Lallemand ha lavorato con associazioni di protezione della natura come la LPO, che sono diventati partner e consulenti nella protezione e nell’attrazione di specie in pericolo in certi siti.

Uno sguardo al futuro

Come abbiamo detto, Hugues Lallemand è un uomo di sfide, ma è anche un uomo che guarda al futuro. Insaziabile e attivo, è attualmente coinvolto in diversi progetti innovativi che desidera realizzare. È determinato, per esempio, a far parte di un approccio essenziale per il futuro, impegnandosi nella definizione di corsi di formazione innovativi che integrano nuove pratiche ambientali, così come ripensando le forme di accoglienza per una clientela internazionale emergente. Desidera anche sensibilizzare e lavorare per far rivivere un’antica tradizione francese di eccellente ospitalità, in linea con l'”art de vivre” francese. Insiste anche sull’importanza di far rivivere i gesti ancestrali e di proteggere il nostro patrimonio eccezionale, che è ambito ai quattro angoli del mondo.

Hugues-Lallemand-acteur-tourisme-territorial
Hugues-Lallemand-acteur-tourisme-territorial

È in questa veste che Hugues Lallemand è stato l’iniziatore e lo stakeholder del Collegio Thierry Marx in Dordogna, un’iniziativa che mira a formare i cuochi nei fondamenti dei business leader di domani. Si tratta del primo corso di laurea istituito nel mondo rurale della valle della Dordogna, basato su tre pilastri, vale a dire: la gestione della ristorazione, il marketing dell’innovazione e delle reti sociali, e infine la promozione dei prodotti locali e la creazione di circuiti brevi.

Hugues Lallemand è portatore di una visione, quella del turismo di domani. Quello di un paesaggio turistico in costante evoluzione. Per lui, questa evoluzione non deve far dimenticare ai professionisti i pilastri del settore. Il signor Lallemand vede giustamente il turismo come un incontro concreto e vissuto. Per lui, è proprio questa esperienza personale e intima del viaggio che sarà il lusso di domani.

Hugues-Lallemand-3e-RPIMa-officier-parachutiste-small
Hugues-Lallemand-3e-RPIMa-officier-parachutiste-small

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

As you found this post useful...

Follow us on social media!

We are sorry that this post was not useful for you!

Let us improve this post!

Tell us how we can improve this post?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.